Partecipa a labarbagia.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Olzai si prepara alla più grande sfilata di colori e tradizioni con la manifestazione "Radiosa est s'istella"

Condividi su:

Il sei giugno Olzai diventerà la capitale del folclore grazie a un evento che vedrà la partecipazione di più di 400 figuranti in costume tradizionale sardo. Sarà l’occasione per poter ammirare quanto di più bello e raro possa conservare la nostra terra: i colori dei costumi tradizionali espressione della secolare diversità che caratterizza ogni singola comunità.

Il paese di Carmelo Floris, grazie alla  attiva pro loco Bisine guidata dalla presidente Pina Noli, invita tutti coloro che avessero il piacere di assistere a un grande spettacolo di colori e cultura, nel piccolo e caratteristico borgo di Olzai.

Il nome della manifestazione, Radiosa est s’istella è l’inno di Olzai: il verso è tratto da una poesia di Costantino Piras che “in una mattina di primavera negli allora anni ’70 decantò il suo amato paese, esaltandone luoghi, persone e risorse. - Afferma Pina Noli -  così l’associazione turistica proloco “Bisine” rende omaggio ad Olzai e a chi come lui gli ha reso lustro. – E continua - Radiosa est s’Istella, fu successivamente musicata a cavallo tra gli anni ’70 e ’80  dagli “Alcool”, un gruppo di giovani olzaesi. Non c’è generazione che non ne conosca almeno un verso”.

La manifestazione animerà il pomeriggio e la serata di sabato prossimo, e vedrà la partecipazione di Giuliano Marongiu che “in tante occasioni – chiosa Antonella Carta, componente del direttivo dell’associazione - e diverse piazze ha dimostrato di amare la sua terra con entusiasmo e dedizione”.

“Vi aspettiamo il 6 giugno in piazza “Su Nodu Mannu” alle ore 17:30 –concludono dal direttivo – per una manifestazione che saprà “affrescare” Olzai con i tanti colori dell’isola, trascorrendo una serata all’insegna di folclore, musica, balli, allegria e ospitalità che ci ha sempre contraddistinti”.

Condividi su:

Seguici su Facebook