Rimani sempre aggiornato sulle notizie di labarbagia.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

L'Atletico Oristano batte il Torino 3 a 2

| di Piero Silvetti
STAMPA
Sotgiu, autrice della seconda rete sarda

Atletico Oristano. Pignagnoli, Lay, Bonati, Straniero ( Carai 75’ ), Agus, Pieri ( Razzoli 65’ ), Sotgiu, Postiglione, Carta, Mattana, Pinna.R.


Torino. Polito, Savole, Dragone, Sorleto, Crisantino, Nicco ( Tordello 72’ ), Turisca, Eusebio, Barbieri ( Cena 80’ ), Savole, Ponzio.

Dopo la sconfitta contro il Luserna le ragazze allenate da Mario Silvetti si rilanciano battendo il favorito Torino. Se questa sfida doveva essere una prova di carattere, le sarde  lo hanno dimostrato sul campo. La gara parte subito forte, le padrone di casa si fanno vedere dalle parti dell’ex Polito già nei minuti iniziali con Mattana che non riesce a finalizzare. Al 10’ sono gli ospiti a siglare il vantaggio, un retropassaggio troppo azzardato favorisce Barbieri che si ritrova davanti a Pignagnoli (0-1). L’Oristano cerca di reagire sfiorando il goal con Mattana e Pinna. Al 30’ arriva il pareggio, Mattana insacca senza problemi mettendo fuori causa il portiere avversario. Le piemontesi non sembrano accusare il colpo e continuano a giocare senza timore. Si rientra negli spogliatoi col risultato di parità.  Nel secondo tempo, l’Atletico Oristano entra in campo con un’altra mentalità, proprio quella che in settimana il presidente Flore osannava. Al 5’ le sarde passano grazie alla combinazione Carta-Agus che pescano Sotgiu pronta a piazzare sull’angolo basso il meritato vantaggio (2-1). La partita si accende, Il Torino vuole il goal del pareggio e cerca di fare la partita ma l’Atletico Oristano è ben disposta in campo e non lascia spazi, addirittura si butta in avanti sfiorando il goal del k.o . Al 20’ arriva il pareggio in sospetto fuorigioco, la difesa locale si fa sorprendere da un pallonetto che smarca Ponzio (2-2). Per le ragazze di Silvetti è un colpo basso, il Torino galvanizzato dal goal del pareggio, cambia marcia e sfiora il vantaggio mettendo sotto pressione la difesa avversaria. L’Oristano, messo alle strette, non riesce ad uscire e gioca soltanto in ripartenza. A 15 minuti dal fischio finale Postiglione innesca un gran contropiede e serve Pinna che fa 3 a 2. Nel finale è solo sofferenza ma le sarde portano a casa i tre punti. Silvetti è soddisfatto: ”i tre punti erano fondamentali, abbiamo sofferto nel finale ma alla fine siamo usciti dal campo vincitori”. La sassarese Sotgiu tira un sospiro di sollievo: “nel finale entravano da tutte le parti ma ci siamo chiusi benissimo, sono stati dieci minuti d’inferno. Abbiamo da lavorare, dobbiamo ancora crescere. Erano importanti i tre punti”.

 

Piero Silvetti

Contatti

redazione@labarbagia.net
mob. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK