Rimani sempre aggiornato sulle notizie di labarbagia.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Per l'Atletico Oristano è notte fonda, la Juventus vince in casa 3 a 1

| di Piero Silvetti
STAMPA
Mister Silvetti (Atl.Oristano)

Juventus. Milone, Bretto, Falbo, Braudimarte, Tomei, Usseglio, Trapani, Moretti( 40’ Rigoni), Gueli, Barberis( 32’ Tosetto ).

Atl.Oristano. Pignagnoli, Straniero, Agus, Lay, Bonati, Pieri, Carai( Razzoli 45’), Carta, Sotgiu, Postiglione, Pinna.

 

Vinovo. In un terreno non in ottime condizioni, la Juventus piega le sarde meritatamente. Le padrone di casa partono subito a mille, la gara si sblocca al 15’ con Moretti che dal limite dell’area lascia partire un rasoterra velenoso che coglie impreparata Pignagnoli. La partita sale di ritmo e le sarde sono costrette ad attendere le avanzate avversarie cercando di colpire in ripartenza. Al 20’ arriva il pareggio sardo proprio su contropiede: Pinna R. riceve e, con freddezza, scavalca Miloni con un delizioso pallonetto (1-1). La Juventus non si perde d’animo e dimostra grande determinazione davanti al proprio pubblico. Le ragazze di Silvetti, oggi in tribuna per squalifica, cercano di sfruttare il momento ma davanti trovano un avversario ostico. Al 25’ La Juventus trova il vantaggio con un gran tiro dalla distanza di Gueli che trafigge il portiere ospite (2-1). Alla mezz’ora La Juventus potrebbe chiudere i conti con Trapani che su calcio piazzato prende il legno. al 40’ l’Atl. Oristano sciupa due occasioni con Pieri e Pinna, si va all’intervallo con le ospiti sotto di un goal. Nella ripresa Silvetti ordina il cambio, Razzoli per Carai. Le piemontesi recitano un monologo e cercano di chiudere la partita, le isolane si presentano frastornate e la ‘cura intervallo ’  sembra non funzionare, al 50’ arriva il colpo di grazia, Usseglio sigla il terzo goal di testa approfittando di un’uscita non felice di Pignagnoli e ipotecando di fatto la gara. All’ 80’ Razzoli sfuma l’occasione per riaprire la gara, per le sarde non è giornata. Sterile l’attacco finale delle sarde che vedono la vetta sempre più lontana mentre la Juventus compie un piccolo balzo in avanti.
Silvetti mastica amaro: ”sconfitta giusta, siamo entrati in campo poco convinti, complimenti all’avversario che ha dimostrato di avere più fame di noi”.
Il difensore Agus: “ non ci sono alibi, abbiamo completamente sbagliato l’approccio alla gara, risultato giusto. La Juventus ha meritato di portare a casa i tre punti”.
                                                         
 

Piero Silvetti

Contatti

redazione@labarbagia.net
mob. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK