Rimani sempre aggiornato sulle notizie di labarbagia.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Maledizione da trasferta per l’Atl. Oristano, le sarde perdono ad Alba 1 a 0

| di Piero Silvetti
STAMPA
L'inizio del match tra Alba e Atl. Oristano

Alba.  Cazzato, Ballocco, Delodi, Casetta (Joly 83’), Massa, Lavarone, Moscia, Luciano, Aloi (Dogliani 70’), Montecucco, Mascarello


Atl. Oristano. Pignagnoli, Catgiu (Carai 40’), Pieri, Lay, Razzoli (Arzedi 75’), Bonati, Agus, Postiglione, Deriu (Pinna I. 80’), Carta, Pinna R.

 

Alba. Continua a perdere punti fuori casa la compagine sarda, lo score attualmente parla chiaro. Il primo tempo inizia un po’ in sordina, entrambe le squadre non si sbilanciano e lottano molto in mezzo al campo. Per vedere la prima occasione bisogna attendere il 20’ di gioco quando l’Oristano trova la prima conclusione con Deriu. Due minuti più tardi le albesi battono un colpo con Moscia ma per Pignagnoli è poca roba. Al 25’ le locali sfiorano il vantaggio con Montecucco che, forse con un fallo, mette Catgiu in difficoltà ma spara alto. Le sarde giocano a viso aperto e cercano di condurre il gioco trovando alcune soluzioni con Deriu e Pinna R., quest’ultima non in gran giornata. Alla mezz’ora arriva la prima vera parata dell’estremo difensore sardo, Moscia prova il tiro dalla distanza. Nel finale di primo tempo, su corner, brivido per le ospiti: Pignagnoli compie un miracolo. Nella ripresa le sarde partono bene e al 55’ si rendono pericolose con Pinna R. sulla fascia destra. Poco dopo ci riprova l’ex torresina su cambio di gioco di Carta ma l’attaccante sarda calibra male. Il goal è nell’aria ma sembra non voler arrivare. Al 67’, su iniziativa di Deriu, Pieri sfiora il palo alla destra di Cazzato. Un’altra ghiotta occasione si presenta al 70’: una palla che sembrava innocua, Pieri la trasforma infilando la difesa e, a tu per tu col portiere, spreca. Al 75’ si rivede Arzedi tornata dall’infortunio, esce Razzoli. Le ospiti all’80’ sfumano un’altra occasione sull’asse Deriu-Pinna R. A dieci dalla fine arriva la doccia fredda per l’Atletico Oristano, le locali lanciano lungo e pescano tra le linee Montecucco che trasforma infilando nell’angolo più lontano. Vano il tentativo finale delle sarde che vedono l’ennesima occasione sprecata con Pieri a pochi passi da Cazzato. Le sarde lasciano il terreno di gioco consce di aver creato tanto, senza però realizzare. Confortante il passo falso delle prime della classe: Luserna e Cuneo.
 

Piero Silvetti

Contatti

redazione@labarbagia.net
mob. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK