Partecipa a labarbagia.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Atletico Oristano beffato nel finale, derby al Villacidro

Condividi su:

Atletico Oristano. Pignagnoli, Carta, Pieri (50' Deriu), Lay, Bonati, Carai, Agus (60' Sotgiu), Postiglione, Fragni, Mattana, Pinna. R.

Villacidro. Mulas, Balestri, Sancassini, Angius, Contu, Mattana, Pili, Casula, Panzali, Saiu, Atzori.

Tharros. Il Villacidro strappa la vittoria allo scadere e si aggiudica il derby riscattando la sconfitta per due a zero dell'andata. Una partita molto sentita da entrambe le società; un pubblico gremito si è presentato sugli spalti questo pomeriggio per assistere al tanto atteso derby. I primi venti minuti di gioco hanno visto una gara equilibrata in cui le squadre hanno sviluppato le proprie trame a centrocampo. Alla mezz'ora, però, sono le padrone di casa ad avere il pallino in mano: sono tante, infatti, le occasioni create dalle locali. Non è una novità vedere l'Oristano collezionare  diverse palle gol senza  andare a segno. Nella ripresa la marcia locale sembra più decisa; le ospiti cercano di limitare i danni il più possibile. Le oristanesi si rendono pericolose con Romina Pinna che però spreca a tu per tu col portiere. Il Villacidro si vede poco e niente dalle parti di Pignagnoli, salvo qualche lampo di Saiu e soprattutto grazie alle chiusure tempestive di Lay ( oggi migliore in campo). Al 50' è il momento di Deriu per Pieri infortunata, quì l'Atletico Oristano è decisamente ad attrazione anteriore e aumenta il passo creando innumerevoli occasioni. A rendersi protagonista è ancora l'ex torresina che non riesce ad inquadrare lo specchio e sbaglia a non servire Mattana tutta sola. Al 60' dentro anche Sotgiu che va a piazzarsi dietro le punte, ma ogni tentativo è vano: all'80' si resta ancora a reti inviolate. Al 90' arriva la doccia fredda per l'Oristano: contropiede letale delle ospiti che con Atzori mettono il sigillo condannando l'Atletico Oristano ad una sconfitta immeritata.  l'Oristano, così, continua a perdere posizioni in classifica in un campionato che ormai non ha più nulla da chiedere e incassa la nona sconfitta stagionale; Il Villacidro mette la freccia e supera proprio le cugine portandosi al sesto posto. In casa Oristano c'è tanto rammarico, dopo un avvio di stagione altalenante le ragazze di Silvetti a dicembre si trovavano in testa alla classifica, poi qualcosa è andato storto, forse più cinismo e cattiveria avrebbe messo le cose nel binario giusto.

Il dirigente Concas a fine gara mastica amaro: "Ci tenevamo molto, è sempre un derby e perdere così creando tante occasioni è difficile da mandar giù, nel calcio vince chi segna, loro sono state brave a sfruttare l'unica occasione concessa da noi. Ora voltiamo pagina e pensiamo a chiudere a testa alta il campionato".

Il dfensore Lay: " Come al solito è sempre la stessa musica, sbagliamo troppo sotto porta e poi veniamo puniti, perdere in questo modo, a partita ormai conclusa, da fastidio".

Condividi su:

Seguici su Facebook