Rimani sempre aggiornato sulle notizie di labarbagia.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Monte Spada - n. 46 Dicembre 2012

Periodico della Parrocchia S. Giovanni Battista di Fonni - Tel. 0784 57008 (Cell. 3283010085) Email: donpietropuggioni@gmail.com - N. 46 - Dicembre 2012

| di A cura della Parrocchia San Giovanni Battista di Fonni
STAMPA

A  TUTTA  LA COMUNITA’  DI FONNI
A  TUTTI  GLI  AMICI  LETTORI
AUGURI
DI  BUON  NATALE  E  BUON  ANNO


VERSO IL NATALE
di Pietro Puggioni


“Quando incontri qualcuno non chiedergli da dove viene, ma dove va”. Una perla di saggezza di Papa Giovanni, il “Papa buono”, che mi  offre  lo  spunto per una riflessione sul vicino Natale. Tutti  siamo in  fila dentro i giorni  del  calendario;  ognuno col suo fagotto di pensieri faticosi, di gioie provvisorie,  di  ricerca  responsabile del  senso della vita. Tutti andiamo verso il Natale, ma verso quale Natale? Bonhoeffer, l’eroico teologo tedesco impiccato nel lager nazista diceva: “Io vorrei solo imparare a credere”. I  giorni  che ci  separano dal 25 dicembre,  con la forte liturgia delle settimane di  Avvento, col suggestivo canto della  solenne novena e con l’allestimento del presepio, devono  aiutarci a imparare a credere al Cristo del Natale. Credere vuol  dire incontrarlo, dare ai  sentieri del cuore  e della vita la direzione del cammino dei pastori e dello sguardo di  tutte statuine del presepio. Tra  tutte le  luminarie e le musiche dobbiamo individuare  la luce sparsa dagli angeli e il canto che ha riempito la notte. Quella luce è per  noi,   quel canto è l’inizio  di  una pienezza nuova. Nessuno deve sentirsi così ricco da non aver  bisogno di quella luce, di quel canto, di quella  avventura  verso  la capanna di Betlemme. Il  coraggio  della fede ci  fa fissare le piccole braccia del Bambinello e accettare la sua sfida di amore, di lasciarsi abbracciare da Lui per non tornare soli dentro  la notte del mondo dove non abita la speranza e l’alfabeto dell’amore è stato smarrito.

 

VOLLEY 92 AL VIA LA STAGIONE 2012/13

Sabato 3 novembre c'è stata la presentazione di tutte le squadre della  Volley 92 che in  questa  stagione parteciperanno ai vari  campionati provinciali, e la  presentazione  del nuovo sponsor ufficiale che per questa stagione sarà Il Vecchio Forno. Tutta la  Volley era  presente, dalle  più  piccoline fino alla  squadra più  grande. Dopo la  presentazione buonissimo  buffet, e triangolare  in palestra con le 3 squadre maggiori. Per questa stagione tante novità, la Volley parteciperà a tutti i campionati  giovanili più  due campionati di categoria 1 e 2 divisione. Alle ragazze più grandi il compito di tenere la squadra nella  serie più alta, fino ad oggi raggiunta per la società  la  1°  divisione,  Le ragazze  saranno seguite  da  Vittorio  Pirisi che dopo anni di sosta ha deciso  di riprendere ad allenare, ritrovando alcune ragazze  che con lui avevano  già fatto campionati anni fa. Importante novità  anche  per le giovani 95/96 che, pur essendo under 18, affronteranno un campionato di 2° divisione,  un'esperienza  che a  loro mancava e che si è deciso di fare per farle crescere  e migliorare, visto  che fino ad oggi erano sempre affiancate dalle compagne più grandi. Quest'anno dovranno vedersela da sole contro tante  buone squadre  che lotteranno per la  promozione  alla  categoria superiore, saranno seguite da Tore Pirisi per il sesto anno consecutivo. Riconfermata Barbara Bellu alla guida delle squadre più giovani, per le ragazze  97/98/99 che ancora under 15, affronteranno campionati  ben superiori, under 16 e 18, con la speranza che maturino e che il prossimo anno affrontino il loro  campionato con più esperienza, e che magari ci regalino qualche altra  finale  provinciale...perchè no anche Regionale... magari... Poi ci sono  le  più  piccoline 2000/01/02 che se la vedranno con le loro pari età nel campionato under 12 e 13, anche se stanno ben figurando nel campionato under 14,  dove  sono già al secondo posto in classifica. Non dimentichiamo le nostre giovanissime atlete che faranno minivolley e attività motoria: sono le bambine del 2004 /05/06 che saranno  seguite come l'anno scorso da Michela e Ivana. Sarà  un anno ricco di impegni, con ben  7 campionati  da disputare, ma siamo sicuri che come ogni anno le  nostre ragazze  ci daranno tante soddisfazioni, che ripagheranno il lavoro  svolto!  Un ringraziamento particolare al nuovo sponsor ufficiale, a tutti gli sponsor e all'amministrazione comunale. E’ anche grazie a loro se la Volley riesce ad andare avanti e riesce ad ottenere degli ottimi risultati. In bocca al lupo a tutte le squadre!!!....


Tore Pirisi
 

 

 

Volti e cose di casa nostra

Dalle due Parrocchie:


Battesimi: nessuno


Defunti: Maria Serusi in Mulas, il 31 ottobre, a 77 anni.
Antonia Nonne ved.  Marratzu,  il 4 novembre a Castelsardo, a 83 anni.


Nozze: Sono previsti finora 15 matrimoni per il 2013.

Domenica  25 novembre  è iniziato il Corso di preparazione.

 

 

Alla vigilia delle “Cortes apertas”
GIA’ IN CANTIERE I PRESEPI  RIONALI

E’ stata  l’ADI ha aprire per prima  il cantiere dei Presepi 2012. Ha scelto la Cappella del Battistero della chiesa di San Giovanni, anziché la sede di Piazza S. Croce, L’allestimento  ha coinvolto  anche gli amici della associazione.  Il presepe  è una presentazione della storia annuale e del messaggio  evangelico  che ne ispira l’ideale dei disabili e dei volontari. Nei vari  rioni si notano i preparativi dei presepi rionali che danno  al paese il sapore del vicino Natale e che attirano l’ammirazione  dei visitatori delle “Cortes apertas”. E’ ormai tradizione  per  Fonni portare  il messaggio  del Natale  anche fuori della  Chiesa quasi a unire storia sacra e vita sociale nello sguardo verso ii grandi valori che il presepe propone  col linguaggio  semplice  e commosso  dei suoi paesaggi e  dei suoi personaggi. Chiesa, famiglia e società trovano unità nell’apertura al Cristo del Natale, nell’accoglienza del canto degli angeli che dà direzione al cuore e meta  ai passi incerti della  vita:  un Bambinello  dentro una grotta che parla di amore e di salvezza.

 

12 NOVEMBRE: FESTA DEL CIAO!

70 Acierrini, scatenati ed effervescenti, a San Cristoforo per la tradizionale festa di inizio delle attività. Dopo la Messa delle 10 si parte in tenuta da campagna con l’entusiasmo delle grandi occasioni. Un  momento  di  allegra riflessione  nel  santuario  e poi,  armati di immenso  appetito  ad  affrontare fumanti  malloreddos   e bistecche  impanate senza complesso di inferiorità o timidezza oltre alla frutta e ai dolci. Pomeriggio movimentato da birichinate, balli,  giochi, gare e canti. Simpaticissimi i  più piccoli di prima  elementare alla loro prima esperienza. L’appuntamento adesso è per dicembre.

 

 

 

Appuntamenti
1  dicembre: 1 Anniversario di  Maria  Sedda ved. Mureddu.
1 dicembre: Trigesimo di Antonia Nonne ved. Marratzu
8 dicembre: Ricordo di don Franco Casula
16-24dicembre: NOVENA S. NATALE Ore 17,30: Messa e Novena
20 dicembre: 1 Anniversario di Michelina Guria Tolu.
24  dicembre: Ricordo di don Graziano Muntoni.
31 dicembre: ore 18 S. MESSA e TE DEUM
*
*
*
DOMENICA 16 DICEMBRE: GIORNATA DEL SEMINARIO Ogni comunità parrocchiale della  nostra diocesi guarderà ai ragazzi del Seminario minore di Nuoro e ai giovani di  quello maggiore di Cagliari. Un  giorno  di preghiera al Signore per implorare ad essi perseveranza e suscitare tante vocazioni sacerdotali per la Chiesa di domani.
Un  giorno di generosità  con l’offerta del nostro aiuto materiale.

*
*
*
DOMENICA 30 DICEMBRE :FESTA DELLA SACRA FAMIGLIA Inviteremo tutte le  coppie  che in quest’anno hanno celebrato i principali anniversari di nozze: 1, 10, 25, 40, 50 per ringraziare  il Signore e offrire il luminoso messaggio della S. Famiglia di Gesù, Giuseppe e Maria.

 

 

CELEBRATA LA FESTA DELL’ANZIANO

Centoquaranta anziani protagonisti della  loro  festa  domenica  18 novembre:  alla Messa delle 10, al pranzo a Santa Justa, al pomeriggio animato dalla compagnia tetrale di Ovodda che ha strappato applausi e risate. La gara poetica organizzata dall' Amministrazione Comunale e da alcuni appassionati in ricordo di due poeti di Fonni Maloccu e Vramentu si è tenuta quest'anno nella sede degli ex-ombattenti. Un'occasione per far vivere la sede a tutti i fonnesi, per incontrarsi, per passare una serata all'insegna  della cultura e  della  poesia e per  ricordare  tutti i poeti di Fonni, compreso il compianto Boele Biancu. Dopo l'introduzione del massimo esperto di gara poetica, Paolo Pillonca, si sono esibiti i poeti Agus di Gairo, Ladu di Sarule e Porcu di Irgoli accompagnati dai Tenores di Fonni. Tra i tenores citiamo anche l'esordio in pubblico dei giovanissimi  Alberto Mattu, Antonello Cianciotto e Alessio Mulas. I temi d quest'anno: su dinare, s' istudiu, su giogu nel primo; sa cojada, sa viuda e sa baiana nel secondo.

 


LAUREA
Il 26 ottobre 2012, all’Università degli Studi di Genova, Facoltà di Ingegneria. Dipartimento Informatica, Bioingegneria, Robotica. FABIO TATTI si è brillantemente laureato  con la tesi: “Dispositivi Aptici e Riabilitazione. Realizzazione di un Modulo Softwere e Studio dell’Influenza di Stimoli Aptici sul Controllo Posturale”. Ci uniamo  volentieri  alla  famiglia e agli amici nel formulare gli auguri vivissimi di lusinghiere affermazioni nel campo  della  professione  e della vita.


 

CATECHISMO IN RETE
L’attività catechistica è partita da un po’ e da una verifica provvisoria nasce la conferma dei limiti e delle difficoltà. Si tratta di uno degli investimenti più  importanti dellaa pastorale parrocchiale e un capitolo fondamentale della programmazione sui circa 150 ragazzi delle elementari e della 1 e 2 media. La catechesi certo è fondamentale per ricevere i sacramenti della iniziazione cristiana, ma ha una funzione più vasta cioè la formazione cristiana, che deve durare tutta la vita e non interrompersi con la Cresima. La difficoltà più grande deriva dal debole coinvolgimento della famiglia, specie delle mamme, le naturali catechiste dei figli. Catechismo in rete: famiglia, parrocchia, catechiste
in dialogo. Il Natale faccia stendere questa rete. Ce lo auguriamo tutti.

 

La Bruncuspina: nasce il calcio fonnese

Nei primi  anni cinquanta,  sulle ali della frenesia sportiva nazionale in atto in tutta Italia per lenire i dolori della  guerra, anche a  Fonni attecchisce lo sport. Nasce la  Monte Spada, presieduta dal dottor Deffenu farmacista, che coinvolge moltissimi giovani del paese. Ma non basta, ci vuole qualcosa in più; ci pensa il dinamico sacerdote don Diego Burrai che fonda la Bruncuspina, affidandone  la  guida al fratello Titino. Si comincia col calcio; le maglie sono  nerazzurre  i colori prediletti del dirigente tifoso dell’Inter. La squadra è fortissima, miete successi in  tutta  la provincia. Infuocati, ma molto sportivi i derby con la Monte Spada nel campo dello scolastico strapieno di spettatori e  anche spettatrici “in vardetta”. Il risultato quasi sempre a favore del Bruncuspina, del capitano Peppino Mureddu e company. Il postpartita degli atleti  alla POA per vedere la  prima televisione arrivata a Fonni o per giocare a calciobalilla in na stanza adiacente alla casa parrocchiale. Gli atleti che componevano il nucleo storico  forse con qualche omissione)  era  composto  dai fratelli Mureddu (Cicheddu): Michele  portiere, Salvatore difensore, Peppino (capitano e leader del gruppo) centromediano  metodista, Franco  e Carlo Mureddu, Pietrino Guria,  Giovannino Balloi (‘Orredda), Tonino Contieri, l’ala velocista Giovanni Serusi (Chiolu), gran colpitore di testa Raffaele  Zanda, Giovannino Carboni, Mario Nonne (Missina) dal tiro al Fulmicotone.

PEPPINO MULAS

(Scusandoci per la bassa risoluzione dell'immagine; alcuni campioni della prima ora: In piedi: Mario Busia, Raffaele Zanda, Giovanni Serusi, Titino Burrai, Peppino Mureddu.
Accosciati: Mario Nonne, Giovannino Balloi, Michele Mureddu.)

 


A FONNE (di Pietro Demelas da Roccastrada)

 

Fonne cara ca 'apo tantu amore
essende lontanu vivo cun affannu.
Pensend'a tie in d'ogni die e s'annu
non cres cantu m'affigit su dolore.


Ses su paese pius altu e mannu
e de totu sa barbagia s'isplendore.
Mai tenzas discordia nen dannu
e in d'ogni campu ti fettas onore.

Tind’apo tentu e ti tenzo riguardu
E pro chi che sia in terra furistera
Sa c’ap’in coro est sa prima dimora.


Intantu prima chi sia troppu tardu
ca ti so fizu e tue mama vera
Ispero Fonne e nos bider’ancora.

 


 

CRONACA DELLA CROCE DI MONTE SPADA
PRECISAZIONE
Da più parti ci è stato segnalato che la cronaca della inaugurazione della croce del Monte Spada conteneva la data priva però dell’anno. In effetti nella cronaca mancava; lo abbiamo ricavato dal telegramma del Papa al Vescovo di Nuoro, mons. Giuseppe Melas: anno 1953. Lo riportiamo qui sotto. Città del Vaticano 20 luglio 1953:

“INAUGURAZIONE CROCE SU MONTE SPADA A RICORDO ANNO SANTO E CINQUANTESIMO CONGREGAZIONE SS.MO AUGUSTO PONTEFICE AUGURA SOLENNE PUBBLICA TESTIMONIANZA FEDE CODESTE POPOLAZIONI IMPLICHI FELICE PROMESSA NUOVO INCREMENTO LORO VITA ED PIETA’ RELIGIOSA. GRATO OMAGGIO ET PREGHIERE SANTO PADRE INVOCA SU CLERO AUTORITA’ FEDELI LARGA EFFUSIONE DIVINE GRAZIE ET MENTRE TUTTI VOLENTIERI BENEDICE CONCEDE VOSTRA ECCELLENZA FCOLTA? IMPARTIRE PRESENTI SACRA CERIMONIA BENEDIZIONE PAPALE CON ANNESSA INDULGENZA PLENARIA SEMEL ET SERVATIS DE
IURE SERVANDIS”

Montini pro segretario

 

 

Angolo del buon umore

AL MARE. Scusami  Enrica,  ma tuo marito sta facendo il cascamorto con quella bella ragazza. Tutta la spiaggia li sta guardando e tu non dici niente? No, voglio vedere  per quanto tempo resiste con la pancia indietro.

-
VENTI CHILI. Il marito severo: - Mia cara, devi assolutamente dimagrire! Adesso hai più di  venti chili con i quali non sono né legalmente,né religiosamente sposato!

-
NON SI PREOCCUPI. Il maestro di pianoforte all’alunno: - Non ti permetto di suonare il piano con le mani sporche! L’alunno.- Maestro, non si  preoccupi, suonerò solo i testi neri!

-
COME SI CHIAMA. Il più famoso cuoco cinese? Ciai Un Ovìn!
Il più noto sollevatore di pesi russo? Nun Celafaccioff!
Il più famoso cacciatore africano? Rino Ceronte!
Il più famoso becchino giapponese? Ciò Kuì Nabara!

-
CHE COS’E’ ?. Che cos’è un otto? Uno zero che...si è stretto mooolto la cintura!

-
IN TRIBUNALE. Il  giudice riconosce un ladro: “Ancora qui? Questa sarà l’ultima volta, spero!”  “Signor Giudice, vuol dire che sta per andare in pensione!”

-

CHE PREZZO?. Due ladri si  fermano davanti  alla vetrina di una lussuosa gioielleria. - Guarda che roba... - Secondo te,  che prezzo può avere quell’anello di diamanti? - Mah,  econdo me… tre anni di galera!

-

TRA INNAMORATI. Che cosa dice un gallo innamorato alla sua gallinella adorata? - Non ti lascerò… mais!

-

TRA AMICI “Come mai  vai  d’accordo con tua moglie?” “Semplicissimo:  ci siamo messi d’accordo: al mattino comanda lei, al pomeriggio obbedisco io!”


SUPPLEMENTO DI
SU PATIU
Iscrizione Reg. G. e P.N.
del Tribunale di Nuoro
del 20 ottobre 2004 n.03/2004

 

A cura della Parrocchia San Giovanni Battista di Fonni

Contatti

redazione@labarbagia.net
mob. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK