Rimani sempre aggiornato sulle notizie di labarbagia.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

L'unione sarda. All'annegato a Posada fatale un infarto

NUORO. Oggi i funerali

STAMPA

NUORO Ha lasciato attonita un'intera città la scomparsa dell'imprenditore nuorese Mario Deiana, 70 anni, accasciatosi avantieri sulla battigia di San Giovanni di Posada dopo essere stato stroncato da un infarto. I funerali saranno celebrati oggi alle 16,30 nella chiesa di San Giuseppe. Tutta Nuoro si stringerà attorno ai familiari del titolare del supermercato Dema Food di via Dalmazia che per oltre otto lustri ha visto passare generazioni di acquirenti.
SANTUPREDINU DOC Ieri per tutta la giornata la sua casa è stata teatro di un via vai sommesso e carico di dolore dei tanti amici, conoscenti, dipendenti. Uomo d'altri tempi, tutto d'un pezzo, tradizionalista anche nel lavoro ma di buon cuore, Mario Deiana a Nuoro era molto conosciuto anche perché apparteneva a un'antica famiglia della San Pietro delle origini: tra le rare nuoresi doc. E chi ha avuto modo di frequentare lui, sua moglie Francesca Fois e i figli Gianna, Simona e Francesco, non ha dubbi:
RICORDO E LUTTO «Si tratta di persone di tutto rispetto». Pluridecorato dalla Confcommercio e dalla Camera di commercio per meriti professionali, Deiana qualche mese fa ha ceduto in gestione la propria attività, dopo la scelta dei suoi eredi di realizzarsi in altri settori. Francesco, che ha intrapreso la via della ristorazione e per realizzare il proprio sogno è emigrato fino in Tailandia, è rientrato questa notte per poter dare l'ultimo saluto a suo padre. Pioniere della linea megastore a Nuoro, Deiana aveva iniziato come dipendente in un negozio di alimentari. Fino alla decisione di mettersi in proprio, e di dare il via a un'avventura che è riuscito a concretizzare e rendere sempre più solida con le sole proprie forze. Vero esempio di self made man, Mario Deiana è riuscito nel tempo a mettere su un piccolo impero, con investimenti anche importanti. Sognava di godersi il meritato riposo della pensione, e con questo spirito anche mercoledì aveva trascorso la giornata al mare. Fino al malore che se lo è portato via. Il primo a riconoscerlo è stato il suo amico di una vita, Salvatore Floris, storico barbiere di Nuoro, per tutti Lilliri.
Francesca Gungui

Contatti

redazione@labarbagia.net
mob. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK