Rimani sempre aggiornato sulle notizie di labarbagia.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

REGIONE. Al via la presentazione dei progetti di Servizio civile nazionale universale per l'anno 2019

Le domande riservate agli enti iscritti negli albi scadono il prossimo 11 gennaio

| di Giangavino Murgia
| Categoria: Varie
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

CAGLIARI. Con un apposito avviso on line (link), l'Assessorato regionale del lavoro ha reso noto che – entro la data del prossimo 11 gennaio – gli enti iscritti all'albo nazionale e agli albi regionali e delle province autonome, nonché all’albo degli enti del servizio civile universale, possono presentare progetti di Servizio civile nazionale universale da realizzarsi in Italia e all'estero nel corso dell'anno 2019.

Per gli enti iscritti alla sezione “A” dell'albo regionale che intendono presentare i progetti con sedi di attuazione in Sardegna e che non prevedono misure aggiuntive, l'amministrazione ricevente è la Regione (direzione generale dell’Assessorato del lavoro, formazione professionale, cooperazione e sicurezza sociale, servizio coesione sociale, P.E.C.: lav.serviziocivile@pec.regione.sardegna.it).

Invece, per gli enti che intendono presentare progetti di Servizio civile universale che prevedono misure aggiuntive, l'amministrazione ricevente è il Dipartimento della gioventù e del Servizio civile nazionale con sede a Roma, secondo quanto indicato nell'avviso di presentazione dei progetti per l’anno 2019 (link).

Al termine delle valutazioni, e sulla base dei punteggi attribuiti, il dipartimento, le singole regioni e le provincie autonome redigono le graduatorie dei progetti positivamente valutati, al fine di individuare i progetti finanziabili da inserire nel bando per la selezione dei volontari, fino alla concorrenza delle risorse effettivamente disponibili per l’anno 2019.

I progetti di Servizio civile universale, sia in Italia che all’estero, possono avere una durata anche inferiore a 12 mesi e precisamente tra 8 e 12 mesi. L’orario previsto per le attività dei volontari deve essere pari a 25 ore settimanali, ovvero ad un monte ore annuo da 1.145 ore per i progetti di dodici mesi a 765 ore per i progetti di otto mesi. In qualsiasi caso, l’orario va articolato su 5 o 6 giorni a settimana e deve prevedere un minimo di quattro ore di servizio giornaliere.

Infine, tutti i progetti devono prevedere il riconoscimento e la valorizzazione delle competenze dei volontari attraverso il rilascio di un attestato.

Giangavino Murgia

Contatti

redazione@labarbagia.net
mob. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK