Partecipa a labarbagia.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

ORANI. Una grande festa con la prima manifestazione cinofila amatoriale organizzata dalla Protezione Civile locale

Tutte le foto

Condividi su:

Cora, è un simpatico cucciolo di Golden retriever che da qualche mese è entrato a far parte dell'associazione di protezione civile di Orani. Per due anni sarà addestrata per intervenire in caso di ricerca dispersi, e dovrà passare un esame, assieme alla sua conduttrice, nonchè presidente del sodalizio locale Tiziana Pilia affinchè il binomio sia riconosciuto a tutti gli effetti unità cinofila. L'associazione è una delle poche della parte nord della Sardegna (assieme alle protezioni civili di Bono e Sassari) a dotarsi di un componente a quattro zampe addestrato. "Di fatto sono pochissime le unità cinofile in forza alle protezioni civili in Sardegna - spiega Alfredo Carmelita, ufficiale dell'esercito in pensione e istruttore di Cora e delle altre unità sarde in formazione -, probabilmente perchè ancora c'è poca informazione sull'importanza dei cani nello svolgimento di compiti fondamentali e importantissimi non solo per ciò che riguarda il lavoro delle forze dell'ordine, ma proprio per salvare vite umane in caso di calamità o incidenti". Proprio per dimostrare e sensibilizzare le persone all'importanza dei cani all'interno delle unità di soccorso, il 10 settembre scorso si è tenuta a Orani, nel parco che sovrasta il campo di calcio comunale, la manifestazione cinofila amatoriale organizzata dalla Protezione Civile locale. Numerosi il pubblico accolto dal saluto del primo cittadino Marco Ziranu e dall'allegro abbaiare dei cani presenti, che ha assistito dalla mattina alle dimostrazioni delle unità cinofile delle Forze dell'Ordine. Ciascuna di loro oltre ha illustrato l'importanza del lavoro degli amici a quattro zampe all'interno dell'attività ordinaria di controllo preventivo, attività giudiziaria, ricerca e recupero dispersi. Presenti le unità cinofile che operano nel territorio di Carabinieri e Polizia (entrambe di stanza ad Abbasanta), Vigili del Fuoco da Lanusei, Guardia di Finanza da Olbia. Ad accompagnarli il Questore di Nuoro Alfonso Polverino, il sotto Tenente Antonio Laezza del comando provinciale dei Carabinieri di Nuoro, il Capitano Roberto Zanghì comandante provinciale della Guardia di finanza, il vice comandante dei Vigili del Fuoco di Nuoro Manolo Mureddu e infine i rappresentanti della Protezione Civile regionale, gli ingegneri Porcu e Vacca. Durante la mattinata, ciascuna unità cinofila ha dato dimostrazione delle proprie funzioni: dalla ricerca di stupefacenti, a quella delle armi, alla immobilizzazione di un soggetto pericoloso, fino alla ricerca di un disperso. Davanti a un pubblico curioso i cani addestrati hanno dimostrato la propria capacità, e l'importanza di affiancare gli uomini davanti alle situazioni di pericolo. Nel primo pomeriggio poi la competizione tra i cani partecipanti alla manifestazione ha chiuso una giornata di sensibilizzazione e festa.

Condividi su:

Seguici su Facebook