Partecipa a labarbagia.net

Sei già registrato? Accedi

Password dimenticata? Recuperala

GAVOI. Il programma del Carnevale: dai Tumbarinos alle feste in maschera per concludere con Zizzarrone e Maria Rosa

redazione
Condividi su:

Oggi, sabato 30 gennaio è prevista una festa danzante organizzata dalla Polisportiva San Gavino presso la discoteca Marabù che avrà come tema "Bulli e pupe – Il grande Gatsby".

La giornata d'apertura vera e propria sarà però giovedì 4 febbraio con Sa sortilla de Tumbarinos. Il carnevale tradizionale più musicale e ritmato dell'isola imperverserà per le vie del paese al suono dei balli sardi eseguiti quasi all'unisono da orchestre improvvisate composte da tumbarinu, triangulu, pippiolu e sorgonitos. Maschere con pelli, abiti in velluto, costumi tradizionali e tutto ciò che appartiene alla storia pastorale e contadina, rigorosamente rivisitati e resi carnevaleschi, andranno per la maggiore.Sa Sortilla è fissata alle ore 15 in Piazza San Gavino per poi perdersi per le vie del suggestivo centro storico.

I festeggiamenti proseguono poi dal sabato 6 febbraio al martedì grasso con sas cambaradas de mascheras, i gruppi spontanei mascherati, di adulti e bambini, che tradizionalmente girano per le vie e le case del paese portando il carnevale ovunque e ricevendo in cambio ospitalità, vino e dolci. Gruppi con costumi sgargianti e irriverenti scherzano suonano e ballano nelle piazze, nei bar, invadono il paese in un caos catartico che coinvolge tutti.

Domenica 7, presso la discoteca Marabù il divertimento sarà dedicato ai più piccoli. Si parte alle ore 16 con l'animazione a cura di "Il Regno delle Favole" che incanterà i bambini con giochi, palloncini, animazione, clown e la magia del carnevale. L'evento, patrocinato dall'Amministrazione Comunale di Gavoi in collaborazione con la Pro Loco è organizzato dal gruppo spontaneo "Le Giovani Marmotte" che, sempre presso la discoteca Marabù, organizzerà serate danzanti per tutto il carnevale.

La giornata del lunedì 8 è dedicata alla consueta e ormai tradizionale sfilata dei Carri Allegorici e dei Gruppi Mascherati. Il corteo partirà alle ore 15 dal Largo Viale Repubblica per snodarsi verso la Via Roma e concludersi a fine serata con la premiazione dei tre carri più belli. Anche i gruppi non premiati però riceveranno un rimborso spese. È prevista la partecipazione di diversi carri provenienti oltre che da Gavoi anche da altri comuni del territorio. Le iscrizioni dei gruppi alla sfilata, promossa dalla Amministrazione Comunale e dalla Pro Loco, sono gratuite e scadono venerdì 5 febbraio.

Su carrasegare gavoesu si chiuderà il martedì grasso con gruppi di maschere per le vie del paese a chiudere le giornate di follia e divertimenti, feste e balli nei bar e per le strade e il rogo dei fantocci "Zizzarrone e Maria Rosa" simbolo della fine dei bagordi.

I visitatori potranno nei giorni del carnevale immergersi nel clima festoso, gustare i piatti tipici, i dolci e le prelibatezze legate alla festa proposte dai numerosi ristoranti del paese, dai laboratori pasticceri e dagli operatori commerciali.

 

Condividi su:

Seguici su Facebook