Partecipa a labarbagia.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Il maltempo ha provocato disagi nell'erogazione dell'acqua: qualche problema a Oliena

Condividi su:

I violenti temporali che hanno riguardato diverse zone del nord e del centro Sardegna hanno creato disservizi negli impianti del servizio idrico integrato.

Le squadre di Abbanoa hanno lavorato fino a tarda notte per ripristinare l’erogazione in tutti i centri interessati da disservizi causati dai violenti temporali di ieri. L’ondata di maltempo ha avuto ripercussioni sugli impianti elettrici al servizio di impianti di sollevamento e potabilizzatori.

Il danno più grosso ha riguardato la cabina elettrica che alimenta il potabilizzatore di Taddore (Galtellì) al servizio di diversi centri della Baronia. Le squadre di elettromeccanici hanno completato la riparazione verso le 23. Successivamente sono iniziate le manovre di riapertura dell’acquedotto. Verso le 2 del mattino la situazione ormai era regolarizzata. E’ stato, quindi, possibile riavviare l’erogazione idrica a Onifai, Irgoli e Loculi. A Orosei e Galtellì l’erogazione all’utenza è stata garantita dalle scorte nei serbatoi come pure a Oliena, interessata da un black out nell’impianto di sollevamento.

Alle 20.30 le squadre di Abbanoa avevano già completato la riparazione del sollevamento di Monte Ruiu, anch’esso interessato da un guasto elettrico causato dal maltempo e che ha bloccato due delle tre pompe presenti nell’impianto. Gli scarsi livelli nei serbatoi hanno reso necessario effettuare una chiusura notturna dell’erogazione a Tempio Pausania: il servizio è stato ripristinato questa mattina alle 6. Le scorte dei serbatoi sono state sufficienti, invece, per evitare chiusure a Calangianus, Luras e Bortigiadas.

 

Condividi su:

Seguici su Facebook