Rimani sempre aggiornato sulle notizie di labarbagia.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

MAMOIADA. La protesta di Salvatore Dessolis: "voglio essere curato in Germania"

| di redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA
immagine generica tratta dal web

Da una parte ci sono gli ottimi risultati conseguiti con i medici tedeschi che lo seguono da quando, dopo un incidente 33 anni fa, ha subito gravi lesioni al midollo spinale. Dall'altra c'è la commissione dell'assessorato regionale della Sanità, competente per le autorizzazioni ai ricoveri fuori dall'isola  che per quest'anno ha valutato che per il grave problema di Salvatore Dessolis, mamoiadino, si può fare a meno della trasferta in Germania. L'alternativa è il reparto di Neuro-Urologia del Cto di Torino. Ma per il disabile di Mamoiada non è così: "La Regione deve consentirmi di essere seguito in Germania" per questo ieri si è incatenato al cancello della direzione della Asl di Nuoro. 

Una protesta che nasce dalla consapevolezza della grande professionalità del centro tedesco di Bad Wildungen, dove Salvatore è stato sempre seguito e sottoposto ad interventi chirurgici che gli hanno permesso di migliorare la sua condizione. Ma non solo, sono stati i medici d'oltralpe ad applicargli uno stimolatore neuro urologico il cui funzionamento e conoscenza appartiene esclusivamente a loro. Uno strumento che gli permette il mantenimento di funzioni vitali dell'organismo.

E adesso che si avvicina la data in cui è necessario verificare il funzionamento di questo apparecchio, una sorta di revisione, quando Salvatore Dessolis dovrà nuovamente recarsi in Germania, arriva lo stop della Regione alle cure fuori Italia. 

redazione

Contatti

redazione@labarbagia.net
mob. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK