Rimani sempre aggiornato sulle notizie di labarbagia.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Calcio, il Cagliari non sa più vincere ma l'Europa resta un obiettivo alla portata degli uomini di Maran

| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

La crisi è ufficialmente aperta in casa Cagliari. La formazione rossoblù, dopo aver disputato una prima parte di campionato molto al di sopra delle aspettative, è incappata in una striscia di cinque sconfitte di fila tra campionato e Coppa Italia che irrimediabilmente hanno riportato gli uomini di Maran con i piedi per terra.

In Serie A gli isolano non vincono da inizio dicembre e anche il prossimo turno, con la trasferta a San Siro contro un Inter ferita da due pareggi consecutivi, non si prospetta dei più facili,con gli addetti ai lavori che vedono il Cagliari partire sfavorito nei pronostici.

 

Dopo l’ultimo match di campionato, il giudizio della tifoseria cagliaritana è unanime: occorrono rinforzi in attacco e sulla linea mediana. Non c’è tempo da perdere perché il sogno di rivedere il Cagliari in Europa e di rivivere quelle emozioni che ventisette anni fa accompagnarono gli isolani al sesto posto finale (e alla qualificazione in Coppa Uefa l’anno successivo) in Serie A restano ancora realizzabili.

 

Occorre recuperare quella fiducia che ha accompagnato i rossoblù nella prima parte della stagione, perché gare sulla carta abbordabili come quella giocata contro il Brescia (che lotta per uscire dalle sabbie mobili della classifica) non possono essere non sfruttate a dovere. Ma in periodi di magra come questi, il punto raggranellato contro le rondinelle almeno è servito a muovere la classifica del Cagliari. Nel mirino delle critiche dei tifosi è finito anche il cambio di assetto tattico voluto dal tecnico Rolando Maran che, viste anche le indisponibilità nello spogliatoio (tra cui quella del portiere Alessio Cragno), ha optato nell’ultimo mese per un modulo con una punta e due centrocampisti a supporto (Joao Pedro e Nainggolan).

In questo senso, sono stati in molti a notare che con un solo attaccante in formazione, il Cagliari è riuscito a concludere ben poco (solo due pareggi nelle ultime sette gare). A conti fatti, pesa e non poco l’assenza dell’attaccante Leonardo Pavoletti, infortunatosi ad inizio stagione. Il giocatore si è subito sottoposto ad intervento chirurgico al ginocchio sinistro (menisco e legamenti): il suo rientro in gruppo sarebbe previsto a marzo, con lo staff tecnico agli ordini di Maran che avrebbe pensato di utilizzarlo già nella prima sfida di aprile, in casa contro l’Atalanta.

Pavoletti ha già detto di voler essere l’uomo in più del Cagliari in questo finale di stagione: se pienamente recuperato, il centravanti livornese potrà rivelarsi davvero l’acquisto più importante per i rossoblù in questo campionato.

Contatti

redazione@labarbagia.net
mob. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK