Rimani sempre aggiornato sulle notizie di labarbagia.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

"Coloriamo il cielo con gli aquiloni dei nostri bambini", da Orani a Sarule e Fonni

Nasi all'insù: nelle tre comunità lo spettacolo nel cielo. Ogni bambino dal proprio cortile o balcone

| di Michela Columbu
| Categoria: Attualità
STAMPA

A Orani, Sarule e Fonni in queste ore i bimbi e i ragazzi occupano il loro tempo a costruire un aquilone che spiccherà il volo, assieme alle decine di aquiloni di tutti i loro compagni e amici. Lo faranno dal cortile o balcone della loro casa, offrendo uno spettacolo unico e senza precedenti. Una iniziativa simbolica ma molto importante perchè occupa con un'attività manuale il tempo dei giovanotti oltre che di risposta immediata al difficile momento che anche nel centro Sardegna, ha comportato l'adozione di misure drastiche, come la chiusura delle scuole. I bambini loro malgrado si ritrovano in casa lontani dai luoghi consueti della loro quotidianità e il Museo Nivola, chiamato in causa come tutti gli enti o associazioni ad adoperarsi per organizzare delle attività da svolgere all'aperto, (così come richiesto in un punto del decreto emanato il 4 marzo scorso), ha pensato di organizzare delle attività con le quali i bambini si adopereranno in casa. "Abbiamo sospeso le attività - spiega la direttrice del Museo Nivola Antonella Camarda - e da qualche giorno anche l’apertura del museo, come vuole il decreto. Ma volevamo dare un segno: comunicare speranza e un po’ di serenità. L’idea è partita un po’ per gioco, pensando ai genitori e i nonni che si trovano a dover gestire i bambini anche in orario scolastico. Abbiamo pensato a quando da piccoli ci mandavano a prendere “s’istentu” al negozio sotto casa. In realtà “s’istentu” non era niente, il commerciante ci dava un pezzetto di carta o una caramella. era un modo delle mamme di prendersi una pausa, responsabilizzando anche i piccoli di casa. Da qui abbiamo pensato a un modo creativo per occupare il tempo, e poi l’idea dell’aquilone. Semplice, creativa, e anche un bel simbolo. Il comune di Orani ha accolto l’idea con entusiasmo, e ora anche Sarule e Fonni, forse anche altri paesi vicini. Il museo metterà a disposizione i kit o l'infografica che spiega come costruirlo, alle amministrazioni che ne faranno richiesta. È una piccola cosa, ma speriamo serva per il morale". "Credo sia una bella idea - spiega Arianna Nivola, studentessa della prima media di Orani -, contro questa noia per il Corona Virus". Ne è convinto anche il sindaco Antonio Fadda che sia una bella idea, tanto che con i colleghi di Sarule Paolo Ledda e Fonni, Daniela Falconi ha immediatamente dato disponibilità per mettere in pratica l'idea. "Abbiamo accolto con entusiasmo la proposta del Museo Nivola. Un'iniziativa semplice ma con un significato importante. Dobbiamo affrontare la situazione con molta serietà, ma questa è un'idea molto bella, gli aquiloni che volano, possono essere un piccolo segnale di speranza e un modo per affrontare queste giornate con un po di serenità". 

A Orani e Sarule aquiloni in volo domani, 12 marzo alle 16. A Fonni i ragazzi sono all'opera in queste ore e ancora non è stata stabilita una data.

Michela Columbu

Contatti

redazione@labarbagia.net
mob. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK