Rimani sempre aggiornato sulle notizie di labarbagia.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

FONNI. Luca Balloi il barbaricino che sogna di conquistare Siena

il giovane fantino ad agosto cercherà di lasciare a Fonni il titolo del palio dei Comuni

| di Michele Arbau
| Categoria: Attualità
STAMPA
Luca Balloi a sa 'Arrela de vrores

Fonni, Siena. Sono queste le tappe del progetto di vita di Luca Balloi, il giovane fonnese che da febbraio si è trasferito nel centro Toscano per coronare l’obiettivo della vita: diventare un fantino professionista e correre in piazza del Campo. Ma prima c’è da conquistare il palio di Fonni.

Luca, 21 anni a febbraio, è venuto alla ribalta del mondo ippico sardo lo scorso anno quando  a sa ‘Arrela de vrores conquistò il diritto di rappresentare il proprio paese al palio dei Comuni. “Mi allenai molto. Andavo quasi tutti i giorni a Dorgali da Tonino Sotgia per arrivare pronto all’appuntamento di agosto. Alcuni amici avevano comprarono un ottimo cavallo per il palio. Purtroppo due giorni prima mi sono infortunato e ho dovuto lasciare il posto a Luca Masuri”.

Il più esperto collega che poi ha trionfato, riportando a Fonni, dopo 15 anni, l’ambito titolo.

Una delusione per Luca che si è visto sfuggire l’opportunità di entrare nella storia del Palio come il più giovane fantino vincitore proprio ad un soffio dal traguardo.

“Quest’anno voglio bissare il trionfo di Luca Masuri – dice oggi il giovane che il 21 giugno scorso ha nuovamente vinto la selezione locale in sa ‘Arrela de vrores -. E’ il mio sogno fin da bambino e quest’anno lo voglio particolarmente per dedicarlo al mio caro amico Andrea Serusi, morto l’anno scorso proprio di rientro dal palio”.

Alla trentesima edizione del palio di Fonni in programma il 3 agosto, Luca quest’anno arriverà molto più preparato. Da febbraio, infatti, è stato ingaggiato da una delle migliori scuderie italiane, quella di Trecciolino (Luigi Bruschelli), un mito per Siena: ha vinto 13 pali, è tra i più vittoriosi della storia del palio, il secondo più vincente dal Novecento con Picino (Angelo Meloni) dietro Aceto (Andrea Degortes) che invece ne ha vinto 14.

“E’ una fortuna lavorare con lui. E’ un ottimo maestro – dice Luca -. Questa è la migliore scuola che potessi frequentare. Da questa scuderia sono usciti i migliori fantini”.

Nella scuderia senese ci si allena tutti i giorni. “La mattina è dedicata ai cavali, il pomeriggio a noi fantini. Vita dura, ma non mi pesa perché faccio ciò che mi piace. L’ho sempre desiderato. Sono riuscito anche a convincere i miei genitori in principio scettici su questa mia passione”.

Il chiodo fisso è correre nel palio di Siena: “è l’obiettivo di tutti i fantini. E’ la corsa più importante ed io voglio coronare il mio sogno”.

Dal prossimo anno il barbaricino comincerà a gareggiare nelle corse della provincia di Siena. “Lì si formano e si selezionano i fantini per il palio senese. In Provincia – spiega Luca - sono disseminati gli osservatori della Contrade che scelgono i fantini”.

Correre nella corsa di cavalli più bella e spettacolare della Penisola non è semplice: “li ci sono i migliori fantini. Per questo è importante anche l’aspetto psicologico. Devi reggere la pressione e la responsabilità. Penso di essere nel posto giusto, ho al mio fianco il miglior maestro nel settore, adesso spetta a me conquistare ciò che desidero, e lo voglio fare il prima possibile”. 

Ma l’obiettivo immediato, ripete, è Fonni. “Quest’anno ho più tempo e potrò partecipare anche ai pali sardi”. Sarà presente a Gavoi, a sa Itria, domenica 27 e poi al suo appuntamento più importante dell’anno: il palio dei Comuni.
 

Michele Arbau

Contatti

redazione@labarbagia.net
mob. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK