Partecipa a labarbagia.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Sardegna vera. "I ritardi nell'assegnazione del gasolio agricolo causeranno un salasso per il comparto"

Condividi su:

I consiglieri regionali di Sardegna Vera hanno presentato un’interrogazione scritta all’assessore all’agricoltura Elisabetta Falchi, sulla gravissima situazione di disagio che vede migliaia di agricoltori sardi costretti a fare a meno delle assegnazioni di gasolio agevolato e quindi a rifornire i loro mezzi presso i distributori di benzina. “Chiediamo all’assessore se è a conoscenza di questa situazione” scrivono i consiglieri Efisio Arbau, Gaetano Ledda, Mondo Perra e Michele Azara. Una situazione generata dal ritardo nel mancato aggiornamento dei libretti Uma, i documenti con i quali si certificano le assegnazioni di gasolio a singola azienda agricola. “Quali siano le motivazioni che per l’ennesima volta hanno impedito una tempestiva e regolare distribuzione degli stessi – continuano i consiglieri nel documento – e quali urgenti azioni e provvedimenti intenda adottare al fine di evitare il protrarsi del ritardo nella distribuzione dei libretti Uma, limitando ulteriori danni alle aziende del comparto agricolo già in ginocchio per la crisi economica e che si trovano spesso a dover subire conseguenze negative dovute ad inefficienze e appesantimenti burocratici proprio da parte di apparati regionali che dovrebbero invece garantire il massimo sostegno e il necessario supporto nella realizzazione delle misure che si ritengono necessarie per la tutela dell'importantissimo settore su cui si basa gran parte dell'economia della nostra regione”.

Danni, come riportato nell’interrogazione, che graveranno sul bilancio di ogni azienda, che essendo costretta a pagare il gasolio ai prezzi del distributore (0,64 centesimi in più al litro), comporteranno un salasso totale per il comparto agricolo sardo di circa 71 milioni di euro in più.

Condividi su:

Seguici su Facebook