Partecipa a labarbagia.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Primarie Orani. E' sfida a due tra Sandro Meloni e Tonino Puddu

Si vota domenica prossima, venerdì il faccia a faccia

Politica
Condividi su:
Michele Arbau

Sarà sfida a due per le primarie del centrosinistra di Orani in programma domenica 10 aprile. In campo ci sono infatti Sandro Meloni e Tonino Puddu. Sarà uno dei due il candidato ufficiale della coalizione di centrosinistra che a giugno correrà per la carica di sindaco.

Entrambi provengono dalle file del Partito Democratico. Tonino Puddu, 54 anni, è stato segretario di circolo, mentre Sandro Meloni, che di anni ne ha 52, durante la Giunta di Renato Soru, (2004 – 2009) è stato collaboratore dell’allora assessore alla Sanità, Nerina Dirindin.

Il 31 marzo sono scaduti i termini per presentare le candidature alle primarie. Adesso i due aspiranti sindaco avranno dieci giorni di tempo per guadagnarsi il consenso dei propri compaesani e venerdì prossimo si confronteranno pubblicamente in un faccia a faccia alle 20 nell’auditorium comunale.

Alle primarie potranno votare tutti gli oranesi, dalle 9 alle 21 del 10 aprile nell’auditorium comunale, senza il discrimine della tessera di partito.

Si tratta della prima volta in Barbagia in cui il candidato a sindaco è scelto tramite le primarie. Orani ci arriva dopo oltre un anno di commissariamento, arrivato in seguito alla caduta di Franco Pinna, sfiduciato da alcuni componenti del suo stesso partito (il PD). Mentre l’anno scorso a maggio, alle elezioni, l’unica lista che si è presentata, Un’attera Orane, che schierava Franco Niffoi candidato sindaco, non riuscì a raggiungere il quorum (per essere valide le elezioni doveva andare a votare il 50 per cento più uno degli elettori) per circa 150 voti.

Condividi su:
Michele Arbau

Seguici su Facebook