Rimani sempre aggiornato sulle notizie di labarbagia.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

NUORO. Conferenza del Plus

Presenti diversi amministratori della Barbagia

| Categoria: Politica
STAMPA

Si è svolta stamane presso la sala consiliare del Palazzo Civico di Nuoro la conferenza del PLUS alla presenza del Sindaco Andrea Soddu, dell’assessore ai Servizi Sociali Valeria Romagna, della direttrice del distretto Gesuina Cherchi e degli amministratori e operatori sociali dei paesi del circondario.

Insieme a loro è intervenuto anche l’assessore regionale alla sanità, Luigi Arru che ha parlato della necessità di creare un nuovo rapporto di collaborazione tra tutti gli operatori del settore che operano ad ogni livello istituzionale.

A fare gli onori di casa dunque l’assessore Romagna che ha aperto la riunione invitando tutti alla collaborazione al fine di realizzare una programmazione per il nuovo triennio che sia efficace e innovativa. L’assessore ha lanciato in seguito la proposta di istituire dei tavoli a cadenza semestrale al fine di garantire la massima operatività da parte di tutti monitorando periodicamente la qualità dei servizi.

Il sindaco Andrea Soddu ha voluto invece mettere l’accento sullo stato dell’arte, evidenziando che “viviamo un grande momento di emergenza sociale, i nostri sforzi devono essere orientati a far fronte ai gravi problemi che attraversa la nostra città che sono legati all’emergenza abitativa e occupazionale e a una pressione fiscale che sta facendo aumentare ogni giorno il numero degli indigenti”.

Per gli amministratori e gli operatori del settore dei servizi sociali dei paesi del circondario la presenza dell’assessore Arru è stata l’occasione per presentare delle criticità: per Tora Mulas, assessore di Fonni, i fondi vanno dirottati sulla progettazione, Stefania Piras, sindaco di Oniferi chiede un piano a medio-lungo termine per l’assistenza agli anziani che all’interno delle nostre comunità costituiscono una fetta importante di popolazione destinata a crescere. Il neo sindaco di Mamoiada, Luciano Barone, chiede una maggior incidenza dei comuni sulle scelte della RAS visto che poi gli stessi sono i primi front-office della popolazione in caso di disservizio.

In questo senso si inserisce la proposta di Andrea Soddu affinché le comunità del nuorese diventino un sistema unico dove le istanze di ogni amministrazione diventino le istanze di tutti.

Proposte che hanno incontrato il favore dell’assessore regionale alla sanità Luigi Arru che si è reso disponibile al dialogo con le varie amministrazioni.

L’assessore ha sottolineato che in Sardegna, per i servizi sociali, si spende molto di più che in altre regioni, e nonostante questo permangono quelle condizioni di malessere che fanno dei comuni il bersaglio privilegiato della popolazione anche se questi mal di pancia si avvertono anche in Via Roma.

Il problema dunque è che i soldi ci sono ma andrebbero spesi meglio cercando di avere dalla spesa il miglior ritorno possibile in fatto di qualità dei servizi erogati (concetto evidenziato anche dalla direttrice del distretto, dottoressa Gesuina Cherchi). Magari con un monitoraggio più approfondito dei singoli casi. A questo proposito Arru ha dichiarato che la Regione è carente in questo settore e si chiede quindi la collaborazione con gli altri enti e  la possibilità di accesso alla banca dati dell’Inps.

Contatti

redazione@labarbagia.net
mob. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK