Rimani sempre aggiornato sulle notizie di labarbagia.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Le case a un euro di Ollolai: l'inaspettata amplificazione mediatica per l'iniziativa contro lo spopolamento

Da Uno Mattina a Repubblica.it; Dal Tg2 a Radio Italia e Radio Montecarlo, una diffusione oltre ogni aspettativa

| di redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Ha avuto un successo virale la notizia della vendita della prima casa a un euro. Quella avvenuta a Ollolai qualche giorno fa tra il Comune e un imprenditore di Calasetta intenzionato a fare del piccolo borgo barbaricino la sua seconda casa.

Una diffusione inaspettata che al pari del successo dell’iniziativa, ha colto di sorpresa gli stessi amministratori, impegnati in Municipio a rispondere a decine di richieste di informazioni che arrivano da ogni parte del mondo.

Ollolai in poche parole, è il primo comune sardo ad aver messo in pratica l’emendamento alla legge sulla casa, chiamato Case a un euro, che fu presentato circa un anno fa dal gruppo consiliare della Base Sardegna, con in prima fila l’allora consigliere regionale Efisio Arbau.

L’iniziativa, a cui nel giro di poco tempo è seguita la messa in pratica con la consegna della prima casa a Vito Casula, imprenditore del Sulcis, ha destato una curiosità di respiro nazionale, pur non essendo il primo Comune in Italia ad aver applicato l'idea. E le conseguenze sono state più che positive. 

“Ormai ci contattano su ogni canale possibile – racconta Maria Laura Ghisu, assessore alla cultura – in Comune abbiamo protocollato 30 richieste formali per accedere all’assegnazione di una casa a un euro, mentre le richieste di informazioni tramite mail, facebook e telefono non si contano, e arrivano da posti lontanissimi. Solo ieri abbiamo ricevuto la richiesta di una donna moscovita. La cosa che più ci ha fatto piacere però, è l’interesse degli stessi ollolaesi emigrati, desiderosi di tornare a casa, e di avere un punto di appoggio”.  

Ad essersi occupati della vicenda, la Tv, il web e la carta stampata: l’ultimo in ordine di tempo è il Tg2, con un servizio andato in onda ieri (a questo link) durante l’edizione delle 13, dove si è parlato del piccolo paese, di spopolamento e dell’iniziative messe in atto per fermare il fenomeno.

Ma anche Radio Montecarlo ha voluto sentire il Sindaco, mentre Radio Italia, durante una sua trasmissione ha citato l’esempio virtuoso.

La Repubblica on line (a questo link) ha voluto trasmettere un video, realizzato dal fotografo Massimo Locci tramite La Nuova Sardegna, (appartengono allo stesso gruppo editoriale) che ha dedicato invece un vasto approfondimento all’iniziativa.

Per ultima, ancora un palcoscenico nazionale per il piccolo comune con Francesca Fialdini e Franco di Mare, in diretta alle 6,30 di ieri mattina su Rai Uno durante la trasmissione Uno Mattina (a questo link guarda i primi 10 minuti).

E ancora Tv 2000, altra tv nazionale molto seguita, che ha ospitato il sindaco in diretta qualche mese fa, come testimone di pratiche virtuose ad argine dello spopolamento.

Infine una troupe di Tv 2000 è stata ospite a Ollolai meno di una settimana fa per delle riprese sul posto.

 

redazione

Contatti

redazione@labarbagia.net
mob. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK