Rimani sempre aggiornato sulle notizie di labarbagia.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

OLZAI. L’arte a sostegno dell’emergenza Coronavirus

On line il REGOLAMENTO della raccolta fondi organizzata dall’associazione Kérylos e dalla Croce Azzurra Olzai

| di Redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

OLZAI. Oggi, con la seconda fase dell’emergenza Covid-19, sarà avviata a Olzai una raccolta pubblica di fondi destinata all’acquisto di apparecchiature, materiali e dispositivi utili per la prevenzione sanitaria.

I promotori dell’iniziativa «Arte & Solidarietà a Olzai», sono due organismi no profit: l’associazione Kérylos che da anni si occupa di manifestazioni culturali e mostre artistiche e l’associazione Volontari Croce Azzurra Olzai da sempre impegnata nel settore dell’assistenza e del soccorso e, in questo periodo particolare, anche attraverso diverse iniziative solidali.

Ora, con l’inizio della cosiddetta “fase 2” dell’emergenza epidemiologica, riprenderanno alcune attività commerciali e aumenteranno gli spostamenti delle persone fisiche, con un prevedibile incremento dell’uso (e dei costi) dei dispositivi di protezione individuale dai contagi del Coronavirus, sia per i cittadini che per gli imprenditori.

Così, la Kérylos e la Croce Azzurra hanno deciso di raccogliere dei fondi per destinarli all’acquisto di dispositivi di protezione dal Covid-19, tenendo in considerazione le esigenze della comunità olzaese.

Questa raccolta fondi è disciplinata da un regolamento dove è prevista la divulgazione settimanale, attraverso internet, delle immagini delle opere d’arte messe a disposizione da artisti contemporanei e da alcuni collezionisti privati.

I primi dieci dipinti sono stati donati da Tino Columbu, pittore olzaese, fondatore dell’associazione Kérylos e autore anche dell’opera inserita nella locandina pubblicitaria della raccolta fondi.

Per il momento, l’iniziativa è sostenuta anche dal decano degli incisori sardi Enrico Piras, sempre a fianco delle attività solidaristiche intraprese nel suo paese di origine e dal paesaggista e ritrattista Franco Bussu nativo di Ollolai. Altre opere pittoriche e stampe saranno messe a disposizione dal noto artista bosano Mariano Chelo, dall’artista cagliaritano Antonello Ottonello e dal vignettista satirico Lorenzo Vacca di Ovodda.

Ma gli organizzatori confidano nella generosità e sensibilità di altri artisti e dei collezionisti isolani che vorranno liberamente aderire a questa operazione entro il prossimo mese di luglio.

Entro il 4 maggio, le prime riproduzioni fotografiche delle opere d’arte saranno visibili on line nel sito www.kerylos.it e nei social network (facebook.com/croceazzurra.olzai - facebook.com/visitolzai.net).

Coloro che intendono finanziare l’operazione «Arte & Solidarietà a Olzai» dovranno scrivere all’email info@kerylos.it impegnandosi ad eseguire una donazione dell’importo in euro non inferiore al valore unitario dell’opera d’arte pubblicato nel web.

Redazione

Contatti

redazione@labarbagia.net
mob. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK