Partecipa a labarbagia.net

Sei già registrato? Accedi

Password dimenticata? Recuperala

GAVOI. Un Natale di appuntamenti con l'arte, la cultura e la musica

Condividi su:

Archiviata con soddisfazione la prima edizione della manifestazione gastronomica Fungus in Tabula, l'Amministrazione Comunale di Gavoi in collaborazione con leassociazioni culturali del paese inaugura un ricco cartellone di eventi per le festività natalizie per grandi e piccini.

Per i bambini, infatti, sono già iniziate venerdì scorso le proiezioni cinematografiche organizzate dai Volontari del Servizio Civile Nazionale del progetto del Comune di GavoiCultura: Investimento ad alto rendimento. Le proiezioni proseguiranno presso il Centro di Aggregazione Sociale a Casa Maoddi, sempre alle ore 16 con la seguente programmazione di film e cartoni animati: 23 dicembre – Super cuccioli a Natale; 28 dicembre – Maleficient; 29 dicembre – Hotel Transilvania; 4 gennaio – Cattivissimo me; 5 gennaio – L'era glaciale.

Continua anche il CINEtumbarinu- Festival del Cinema in Barbagia organizzato dalla associazione ProcivArci con due appuntamenti presso l'Auditorium dell'Istituto Superiore C. Floris: il 29 dicembre Yout – Giovinezza di Paolo Sorrentino e il 5 gennaio Quasi Amici di Eric Toledano e Olivier Nakache, sempre alle ore 21.

Il 26 dicembre nella chiesa parrocchiale il Coro femminile Eufonia di Gavoi (diretto dal maestro Mauro Lisei) ospiterà a partire dalle ore 20 altre tre corali femminili: coroSant'Anna di Tortolì (diretto dal maestro Gian Priamo Incollu), Santa Cristina di Bonarcado (diretto dalla maestra Rossana Cossu) e Intrempas di Orosei (diretto dalla maestra Giacomina Nanni).

Due appuntamenti sono curati anche dalla Associazione Culturale S'Isprone che il 28 dicembre alle 22 presso il Museo Comunale ex Casa Lai propone il concerto di River of Gennargentu, al secolo Lorenzo Tuccio, blues man gavoese che si esibisce per la prima volta in patria e presenta così il suo album intitolato, non a caso, Taloro. Le note del blues di Tuccio faranno da apripista a Bee-side nome d'arte del sassarese Federico Pazzona che presenterà un progetto di rielaborazione creativa della folk music.

Il giorno seguente S'Isprone propone la presentazione del libro "Segamentu de ancas", raccolta di racconti di Zakaria Tamer tradotta dall'arabo in sardo LSC, da AlessandroColumbu, ollolaese (leggi l'intervista) ricercatore di lingua e letteratura araba dell'Università di Edimburgo. Columbu incontrerà il pubblico presso il Museo Comunale alle 18,30. Dialogheranno con l'autore i relatori Piergavino Sedda e Roberto Mulas.

Il 2 gennaio invece l'Assessorato alla Cultura dedica ai più piccoli una giornata a teatro con lo spettacolo Cammina... cammina... lucertolina della Cooperativa Teatrale Fueddu e Gestu di Villasor che sarà messo in scena sul palco dell'Auditorium dell'Istituto Floris alle 17,30.

Rimarrà aperta fino a febbraio, presso il Museo Comunale Ex Casa Lai, la mostra fotografica di Nanni Angeli La porta a Levante: Genti, strutture e oggetti degli stazzi della Gallura contemporanea. Nella stessa è stata appena inaugurata la mostra Bonos e Malos – funghi di Barbagia del fotografo gavoese Siesko.

 

Condividi su:

Seguici su Facebook