Partecipa a labarbagia.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

A Sorgono Lost citizens: il documentario che racconta la crisi del Sulcis

Condividi su:

SORGONO.  Domenica 31 agosto alle 19 nel Teatro Comunale Salvatore Murgia di Sorgono si terrà la proiezione di Lost Citizens di Sebastiana Etzo e Carla Etzo. L’iniziativa è possibile grazie al Comune, all’associazione culturale Mandra Olisai e alla Pro Loco sorgonese. Saranno presenti le autrici e Vincenzo Rodi che ha curato riprese, montaggio e fotografia. Con loro Carlo Martinelli operaio Alcoa, tra i protagonisti del documentario.

Al centro del film la crisi del lavoro nel Sulcis Iglesiente raccontata da padri e figli impegnati ogni giorno nella faticosa tutela dell’occupazione o nella ricerca di un posto che permetta loro un’esistenza dignitosa e “normale”. Ma il patto generazionale sembra lacerarsi, mentre una politica industriale miope fatica a trovare soluzioni a breve termine. In questo contesto, le lotte operaie e le proteste dei lavoratori, seppur sempre più frammentarie, sono percepite dai protagonisti come fondamentali per la difesa del diritto al lavoro. Lost Citizens nasce da un’idea di Sebastiana Etzo, sarda trapiantata a Londra, animata dalla volontà di capire e raccontare quello che accade nel Sulcis Iglesiente: con il suo passato minerario questo territorio rappresenta la culla della più antica working class isolana, oggi considerato una delle province più povere d’Italia ma anche emblema dei cambiamenti del mercato del lavoro, della precarizzazione, delle conseguenze della delocalizzazione che generano un’incertezza lavorativa e il progressivo indebolimento dello stato sociale.

Condividi su:

Seguici su Facebook