Partecipa a labarbagia.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Come i colleghi di Gavoi, anche i poliziotti di Lanusei...

Condividi su:

Il freddo colpisce ancora!

Dopo aver messo alla luce le problematiche delle temperature artiche del Commissariato di Gavoi, dovute alla mancanza di gasolio nella caldaia, rifornita casualmente
dopo la nostra pubblica denuncia, quest’oggi medesima lamentela arriva dai colleghi del Commissariato e della Polizia Stradale di Lanusei. Stessa identica situazione! Gasolio finito da alcuni giorni e rifornimenti mai arrivati. Questa volta però, per potersi lavare, i colleghi si sono aggiustati un paio di scaldabagni che, ahimé, con il sovraccarico di
corrente dovuto all’accensione delle stufe elettriche, non riescono a riscaldare a dovere l’acqua sanitaria necessaria. Ci domandiamo come sia possibile mandare avanti
un ufficio di Polizia in queste condizioni: la risposta è da ricercare SOLO nel senso di dovere dei colleghi. Ma la cosa ancora più strana e inspiegabile è che, l’unica forza di Polizia che riscontra questa tipologia di problemi è la Polizia di Stato nella provincia di Nuoro. Ci rivolgiamo ancora una volta alla Prefettura poiché riteniamo inammissibile il trattamento di disparità tra gli operatori della Polizia di Stato e quelli dei Carabinieri o della Guardia di Finanza che, a quanto pare, non rimangono mai senza gasolio. Non basta la volontà del nostro Dipartimento a voler chiudere i presidi di Polizia della provincia, ma che per attuarlo vogliano farci morire di freddo, sembra veramente assurdo! Il SIULP ancora un volta presente al fianco dei colleghi, manterrà alta la guardia per salvaguardare la dignità e la condizione lavorativa delle donne e degli uomini della Polizia di Stato

Condividi su:

Seguici su Facebook