Partecipa a labarbagia.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Coldiretti: “proseguendo in questa direzione è possibile eradicare la lingua blu”

Condividi su:

“Continuando di questo passo è concreta la possibilità di eradicare il virus della lingua blu”. E quanto sostiene Coldiretti Sardegna che questa mattina ha partecipato all’incontro convocato dall’assessore alla Sanità Luigi Arru.

E’ emerso che la campagna vaccinale contro la blu tongue va avanti speditamente e ci sono buone possibilità a fine agosto di coprire l’80 per cento dei capi, “questo grazie anche al nostro impegno – sottolinea il presidente di Coldiretti Sardegna Battista Cualbu –. Abbiamo sensibilizzato i nostri associati spiegando che la vaccinazione costituisce un’arma insostituibile nel contenimento  della malattia”.

“Il dato che ci rassicura sul buon andamento della profilassi – commenta il presidente – è che dall’esame del sangue dei capi sentinella non emerge alcuna circolazione di virus. Questo vuol dire che se le campagne vaccinali seguono l’andamento degli ultimi due anni e permane la non circolazione del virus si può giungere all’eradicazione della malattia”. Inoltre continua il presidente “anche la profilassi diretta (ossia tutte quelle precauzioni finalizzate ad interrompere il ciclo dell’insetto o ad evitare il contagio degli animali) va avanti velocemente grazie all’aiuto delle strutture dell’Aras”.

“Abbiamo accolto con soddisfazione – aggiunge Luca Saba, direttore regionale di Coldiretti Sardegna sempre riferito a quando detto questa mattina in assessorato - che l’Osservatorio Epidemiologico Veterinario Regionale (OEVR) sta mettendo a punto un sistema informativo geolocalizzato in base al quale sarà possibile calcolare la probabilità con cui la malattia può manifestarsi. Questo significa che si potrà affrontare la malattia in maniera strutturata e non più casuale”.
 

Condividi su:

Seguici su Facebook